Michele Marvulli

Pianoforte

Ha studiato pianoforte al Liceo Musicale “Piccinni”  di Bari con Nicola Costa, poi all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma,  all’Accademia Chigiana di Siena Al Conservatorio di Basilea  con i Maestri  L Vlad Ersham, Rodolfo Caporali, Carlo Zecchi.

Musica da Camera con Arturo Bonucci, Composizione con Nino Rota, Direzione d’Orchestra, con Franco Ferrara.
Dopo uno sfolgorante avvio, da pianista   solista, e   camerista, che lo ha visto protagonista in Teatri e Sale prestigiose in Italia e all’estero, e  vincitore di Concorsi di esecuzione musicale (2° Premio Concorso Pianistico di Roma 1951, 2° Premio Concorso Violino e Pianoforte Napoli 1953, Medaglia d’Oro Violino e Pianoforte Ginevra 1955), giunge poi  alla Direzione d’Orchestra; attività alla quale da anni  ormai dedica la quasi totale attenzione.

In  trenta anni di carriera, ha diretto in pratica tutto il repertorio tradizionale e non, Lirico e Sinfonico, sul podio di importanti Orchestre italiane e straniere, anche nel doppio  ruolo di direttore e solista.  Si è esibito in Polonia, Romania, Ungheria, Germania Federale, Francia, Spagna, Stati Uniti d’America, Australia, Messico, Cecoslovacchia.

Nino Rota, volle sceglierlo  suo stretto collaboratore, affidargli anche  la direzione di Sue “Prime” prestigiose: il Concerto in mi per pianoforte e Orchestra, con l’Autore solista (RAI di Napoli 1978) e l’Opera lirica “I due timidi” (Teatro Petruzzelli, Bari 1969).
E’ stato uno dei fondatori dell’Orchestra Sinfonica di Bari e successivamente Direttore principale della Orchestra Filarmonica Marchigiana fino al riconoscimento della stessa quale Istituzione Concertistica.

Michele Marvulli ha tenuto, per circa un quarantennio, una Cattedra di Pianoforte principale ed ha insegnato nei Conservatori di Bari, Firenze e Pesaro, dove ha formato centinaia di pianisti . Quasi tutta la Scuola pianistica della Puglia, deriva dalla sua Scuola, tra I suoi allievi: Benedetto Lupo, Emanuele Arciuli, Pierluigi Camicia, Pasquale Iannone ecc,
Ha insegnato inoltre in Düren (Germ.) 1989, Moulen (Fran.) 1988/90,  Giardini-Naxos 2004/06, Gallodoro 2004/2006, ha tenuto Corsi e Master alla Manhattan Music University U.S.A. 1989, Flinde’s University Australia 1992, University Wiston Salem (North Carolina) U.S.A 1998. Conferenza Concerto Barcellona (Spagna) 1990.

Dal ‘77 all’80 è stato Direttore del Conservatorio di Musica di Cosenza e dall’81 al ’94 del “Rossini” di Pesaro.
Oltre all’attività di Pianista, di Docente  e di Direttore d’Orchestra, è stato anche molto attivo nel repertorio cameristico, suonando in con: Giulio Bignami, Massimo Anphiteatroff, Montserrat Cervera, Lucani Vicari, Bruno Giuranna, Alfredo Stengel, Remy Principe, Ludmilla Kuznetsova, Nicolai Sharpe, Arnaldo Boari,  Lydia Bratchkova, Young Chang Cho, Romeo Tudorache, Clausio Taddei, Valeri Gradov, André Simon, Amalia Felle, Stefania Donzelli, Giovanni Guarino, Roberto De Nicola. Nel ’91 una Commissione presieduta dal M° Goffredo Petrassi e formata dai Maestri Claudio Abbado, Salvatore Accardo, Carlo Maria Giulini, Gianandrea Gavazzeni, Maurizio Pollini, Riccardo Muti, insieme ai più importanti critici musicali delle maggiori testate giornalistiche italiane, gli ha conferito il prestigioso “Premio Massimo Mila” per “l’alto Magistero didattico e per l’impegno di una vita”.