Katia Ghigi

Dopo gli studi classici, ha conseguito il Diploma di Violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Perugia.
Si e’ perfezionata alla “Scuola di Musica di Fiesole” con il celebre “Trio di Trieste”, Milan Skampa ,Piero Farulli , Pavel Vernikov e Felice Cusano.

Ha iniziato giovanissima l’attività concertistica, esibendosi in qualità di solista e in formazioni da camera per importanti festivals ed società di concerti: “Amici della Musica” di Perugia , “Amici della Musica” di Firenze, “Sagra Musicale Umbra”, “Todi Festival”, “Festival delle Nazioni” di Città di Castello, “Gubbio Festival”, “Segni Barocchi” di Foligno, “Settimane Musicali” di Lugano (Svizzera), “Festival Internazionale” di Kusatsu (Giappone), “Ravello Festival”,”Est-Ost Festival” ( Austria) ,”Teatro San Carlo” di Napoli, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Regio di Parma, “Sala Verdi” del Conservatorio di Milano, Parco della Musica di Roma, “Schauspielelhaus” di Berlino (Germania),” Staatsoper” di Dresda, “Alte Oper” di Francoforte, “Sala Grande dell’ Opera” del Cairo (Egitto), Sala “ F. Chopin” di Varsavia (Polonia),”Sura Salons” di Ankara (Turchia), “Suntory Hall” di Tokyo (Giappone), “Suoni e Colori in Toscana”, “I festival Internacional de Musica de Otono” ( Spagna), “Suoni e colori in Toscana”, ”East-West Musicfestival” ( Austria), “ Ravello Festival”, Musica nei Chiostri “ di Teramo, “Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza”; ha partecipato a numerose tourneè in Francia, Spagna, Svizzera, Grecia, ex Iugoslavia, Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Egitto, Turchia, Libano, Ungheria, Giappone e Austria.

Ha suonato, sempre in qualità di “ prima parte” e solista con numerose orchestre da camera e sinfoniche, maturando così significative esperienze dovute alla collaborazione con celebri musicisti come: Felix Ajo, Franco Petracchi, Marco Rizzi, Thomas Indermule, Claudio Brizi, Werner Hink (primo Violino dei Wiener Philarmoniker), Keiko Toyama, Enrico Dindo, Sascha Gavrilov, ,Pierre Amojal, Wolfgang Meyer, Milan Turkovic, Stefan Milenkovic, Bruno Canino, Federico Mondelci, Roland Dyens, Francesco Manara,Massimo Quarta, Sonig Tchakerian e Mario Brunello.
Ha inciso numerosi CD per le case discografiche: Dynamic, Quadrivium, Bongiovanni, Camerata Tokyo (alcuni dei quali recensiti con il massimo del punteggio artistico dalla rivista Amadeus) , Tactus e Capstone Records ( U.S.A.)
E’ Direttore Artistico del Gubbio Summer Festival.
Suona un violino Eugenio Degani del 1895.