Giovanni Sannipoli

Giovanni Sannipoli, eugubino di nascita (24 settembre 1958), si è innamorato della musica durante la scuola media avvicinandosi poi allo studio del flauto nella scuola di musica della Banda Comunale, allora sotto la guida del M° Pietro Franceschini, già vice direttore del Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia.

In seguito, appena intrapresi gli studi umanistici presso il liceo-ginnasio “G. Mazzatinti” di Gubbio, su suggerimento dello stesso Maestro si è iscritto anche presso il suddetto Conservatorio, dove ha studiato, oltre al flauto, percussioni e composizione, diplomandosi brillantemente nel 1981, sotto la guida del M° Carlo Morena. Si è poi dedicato al perfezionamento del flauto con artisti di fama internazionale quali Gustav Sheck, Maxence Larrieau e Angelo Persichilli. In seguito ha conseguito anche il diploma di jazz. Durante questo periodo, la sua passione per il jazz e il Rhythm & Blues, lo conduce ad intraprendere anche lo studio del sassofono, con il quale si dedica tutt’ora alla pratica di questi altri generi musicali, in varie formazioni, dal duo alla big band.

Tale attività lo ha portato ad esibirsi in tutta Italia e in alcuni Paesi europei, oltre che in trasmissioni televisive alla RAI a Roma e Milano, realizzando anche incisioni discografiche, colonne sonore e sigle televisive. In qualità di flautista è stato finalista di concorsi nazionali e internazionali e come solista svolge attività concertistica in gruppi da camera e in orchestra, oltre che in duo. Con quest’ultima formazione ha tenuto concerti anche negli USA dove si è esibito tra l’altro nella prestigiosa “Weill Recital Hall” della Carnegie  di New York. Attento inoltre alla ricerca ed alla evoluzione della musica contemporanea, ha collaborato con diversi compositori quali Baggiani, Berio, Bortolotti, Cammarata, Donatoni, Sciarrino, Sulpizi e altri, curando prime esecuzioni, che lo hanno condotto  in importanti sale quali il Teatro Ghione a Roma; ha inciso per la Casa Discografica “Edipan” come solista e in gruppi da camera. Musicista eclettico, si dedica da anni all’arrangiamento e all’orchestrazione di composizioni per piccole e grandi formazioni tra cui l’elaborazione per coro e orchestra dell’”Inno della Pace” commissionatogli dal “Centro Internazionale per la Pace tra i Popoli” di Assisi e inviato a tutti i Capi di Stato del Mondo. Nel corso del 1999 l’Inno della Pace è stato eseguito a Strasburgo presso la sede del Parlamento Europeo e presso la sede dell’ONU nell’ambito della manifestazioni che il Centro Pace ha promosso per proclamare il millennio per la pace.

Nella sua trentennale esperienza didattica, in qualità di docente di Flauto presso il Corso ad Indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di I grado “Mastro Giorgio”, segue con passione le future promesse della musica, promuovendo la pratica della musica d’insieme nella scuola. È fondatore e direttore dell’orchestra “Mastro Giorgio” formata dagli allievi del corso musicale con la quale ha ricevuto unanimi consensi, vincendo più volte concorsi rivolti a questo tipo di formazioni. Sempre in campo didattico è anche coordinatore del laboratorio musicale in rete in tutte le scuole eugubine “La Bottega di Euterpe” che si occupa dell’attività musicale in ogni ordine di istruzione.

Primo eugubino nella centennale storia del complesso bandistico cittadino, è stato Direttore della Banda Musicale della sua città natale dal 1985 al 1997, rinnovandone il repertorio ed innalzandone il livello di preparazione come dimostra la partecipazione ad importanti rassegne nelle quali spesso il complesso ha ricevuto premi per le migliori esecuzioni. Collabora da lungo tempo con l’associazione Amici della Musica di Gubbio, sodalizio nel quale ha ricoperto i ruoli di presidente e quindi, ormai da molti anni, di direttore artistico.

Tra i fondatori ed ideatori di Gubbio Festival nel 1990, è stato il direttore organizzativo di tale manifestazione che, a venti anni dalla sua nascita, ha saputo crescere ed ha raggiunto uno tra i più elevati livelli artistici come si evince dalla partecipazione di artisti di fama internazionale quali Patrick Gallois, Cecilia Gasdia, Bruno Giuranna, Alain Meunier, Maria Tipo, Franco Petracchi, Uto Ughi, Pavel Vernikov tanto per citarne alcuni. Nel 1993 la Fondazione “Casa Ceri” gli ha conferito la medaglia d’oro e il diploma di merito per la sezione Musica e Attività Musicali, iscrivendolo in qualità di Socio Accademico nella Associazione Accademica del Premio Internazionale “Prometheus” (sodalizio aggregato alla Fondazione Casa Ceri), per la promozione umana e il progresso civile. Nel 1997 gli è stato conferito anche il titolo di Accademico Onorario dell’Accademia Musica “F. Ferrara” in riconoscimento dei meriti acquisiti nel campo musicale.

Nel 2000 viene nominato coordinatore de Laboratorio Musicale in rete nelle scuole eugubine attivato nell’ambito del Progetto Speciale Musica dal Ministero della Pubblica Istruzione. Attualmente sta preparando la tesi per la laurea di II livello di jazz presso il Conservatorio di Perugia.